Le origini del Provolone del Monaco ⋆ Provolone del Monaco DOP
15738
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-15738,bridge-core-1.0.6,ajax_updown,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,side_area_uncovered_from_content,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-19.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.2,vc_responsive
 

Le origini del Provolone del Monaco

Cenni storici sul Provolone del Monaco DOP

Le origini

La tesi più accreditata sulle origini del nome “Provolone del Monaco” si riferisce al fatto che i casari che sbarcavano all’alba nel porto di Napoli, con il loro carico di provoloni, provenienti dalle varie località della Penisola Sorrentina, per proteggersi dal freddo e dall’umidità,
erano soliti coprirsi con un mantello di tela di sacco,
che era simile al saio indossato dai monaci.

Una volta arrivati a Napoli, la gente che lavorava al mercato iniziò a chiamarli: “monaci”. Di conseguenza il formaggio che essi trasportavano fu:
Provolone del Monaco.

Dal 2010 il Provolone del Monaco ottiene la Denominazione di Origine Protetta (DOP) a livello europeo con Regolamento UE 121/2010.